Finanziamento di Acquedotto del Fiora S.p.A.

AGENIA S.r.l. ha assistito la società Acquedotto del Fiora S.p.A. (AdF) e un pool di primarie banche – costituito da Cassa Depositi e Prestiti S.p.A., MPS Capital Services S.p.A., UBI Banca S.c.p.A., Intesa Sanpaolo S.p.A. e Banca Popolare di Milano S.c.a.r.l. – nella operazione di finanziamento a medio-lungo termine del piano degli investimenti per la gestione del Servizio Idrico Integrato (S.I.I.; acquedotto, fognatura e depurazione), conclusasi positivamente alla fine dello scorso mese di Giugno.

AdF è una società mista pubblico-privata, partecipata al 60% dai Comuni del territorio di competenza e al 40% da Ombrone S.p.A. (società partecipata da 9 azionisti, di cui ACEA S.p.A. detiene il 99,5%). AdF è affidataria della gestione del S.I.I. in 56 Comuni delle Province di Grosseto e Siena (popolazione servita di oltre 400.000 abitanti) ricadenti nell’Ambito Territoriale Ottimale n. 6 “Ombrone” (il 4° per estensione territoriale dopo gli ATO regionali di Puglia, Sardegna e Sicilia, ma con la più bassa densità di popolazione d’Italia), avendo sottoscritto con la relativa Autorità d’Ambito (ora confluita nell’Autorità Idrica Toscana) la Convenzione di affidamento a fine 2001 per una durata di 25 anni.

Nel Settembre 2010 era stato sottoscritto con alcune Banche dell’attuale pool un finanziamento ponte per l’importo iniziale di 80 M€, di volta in volta modificato e/o integrato fino all’importo di 105 M€ (ultima scadenza al 30/06/2015), al fine di coprire i fabbisogni degli investimenti previsti sino al 2014.

Il finanziamento a medio-lungo termine sottoscritto consta di complessivi 143 M€ e permetterà di ristrutturare il debito contratto per finanziare gli investimenti già realizzati e continuare nell’importante opera di infrastrutturazione del territorio servito, completando entro il 2026 il totale degli investimenti previsti dal vigente Piano d’Ambito. In particolare, sarà sostenuto un articolato programma di interventi nel periodo 2015-2026 per un valore nominale – al netto di allacci e al lordo di finanziamenti pubblici – pari a circa 289 M€, di cui 54% per acquedotto, 38% per fognatura/depurazione ed il restante 8% per strutture/servizi generali.

Si tratta della prima operazione strutturata di finanziamento di tale entità nel settore idrico basata sul Metodo Tariffario Idrico emanato nel Dicembre 2013 dall’AEEGSI, subentrata a partire dalla fine del 2011 quale Autorità di regolazione e vigilanza in materia di servizi idrici.

Il team di AGENIA, che ha assistito le Banche e la Società in qualità di Consulente tecnico su tutti gli aspetti industriali, tariffari ed economico-finanziari, è stato guidato dal partner Alberto Bernardini e supportato dalla senior consultant Livia Todini.

By | 2017-07-18T17:04:32+00:00 settembre 8th, 2015|Categories: News|0 Commenti