Agenia Advisor industriale del finanziamento di Padania Acque S.p.a.

Padania Acque S.p.A. è il Gestore Unico del Servizio Idrico Integrato (S.I.I.) “in house providing” nell’Ambito Territoriale Ottimale della Provincia di Cremona (115 Comuni per una popolazione ser- vita di circa 360.000 abitanti) a seguito della fusione per incorporazione del precedente Gestore Unico Padania Acque Gestioni S.p.A. (affidataria del servizio dal 01/11/2014) e di successivi pro- cessi di aggregazione societaria e incorporazione di rami d’azienda oltre all’acquisizione di gestioni di Comuni in economia.

AGENIA S.r.l. ha assistito Padania Acque S.p.A. e un pool di primarie banche – costituito da UBI Banca (banca agente e depositaria), Intesa Sanpaolo, Banco BPM, Credit Agricole-Cariparma, MPS Capital Services Banca per le Imprese, Credito Padano Banca di Credito Cooperativo, Credito Val- tellinese e Cassa di Risparmio di Bolzano – nell’operazione di finanziamento a medio-lungo termine del piano degli investimenti per la gestione del S.I.I. (acquedotto, fognatura e depurazione).

Le linee di credito accordate dalle Banche, complessivamente pari a circa 116,5 M€, sono destinate a supportare il finanziamento degli investimenti del Piano d’Ambito del quadriennio 2016-2019 (già programmati e/o in corso di realizzazione) e l’importante opera di infrastrutturazione del territorio servito sino alla scadenza della concessione (anno 2043) per complessivi 376 M€, il finanziamento delle acquisizioni patrimoniali (AEM Cremona già perfezionata e in itinere l’acquisizione del ramo patrimoniale idrico di S.C.R.P. – Società cremasca reti e patrimonio, ASM Pandino, ASM Castel- leone, ASPM Soresina Servizi e GISI Casalmaggiore) e il rifinanziamento di alcuni prestiti in sca- denza o mutui da estinguere.

AGENIA ha prestato la propria consulenza quale consulente industriale del progetto curando, tra l’altro, la predisposizione del modello economico-finanziario dell’operazione e le attività di due diligence a favore degli enti finanziatori, con un team di professionisti organizzato come segue:

  • Giovanni Caucci, coordinatore dell’operazione e responsabile delle tematiche regolatorie, tariffarie ed economico-finanziarie, finalizzate nella predisposizione del modello economico- finanziario, nella redazione della regulatory due diligence e nella gestione dei rapporti con gli altri soggetti coinvolti (ente d’ambito, finanziatori, legal advisor, model advisor);
  • Alberto Bernardini, responsabile delle tematiche tecnico-gestionali ed industriali, finalizzate nella redazione della technical due diligence;
  • Ivan Cerrato (associate) come guida e Francesco Di Maro (junior consultant) come sup- porto hanno affiancato i partner in tutte le attività analitiche ed operative sopra menzionate;
  • Livia Todini (senior consultant) e Valentina Moretto (associate) hanno collaborato su mol- teplici aspetti di natura modellistica e supportato le varie attività di due diligence.

 

Roma, 06/04/2018

By | 2018-04-17T18:12:32+00:00 aprile 17th, 2018|Categories: Acqua, News, SII|0 Commenti